Archivio tag | finocchi

Finocchi al limone

Care amichesciroppate,

i finocchi hanno tantissime proprietà depurative, essendo  molto drenanti sono un toccasana per la ritenzione idrica, ma diciamocelo chiaro non è il massimo della felicità trovarsi ter a tet  con un piatto di finocchi sia crudi che cotti non sono proprio il carnevale di rio, si potremmo farli gratinati al forno, ma in questo caso tutta la nostre idea di light vanificherebbe.


Questa ricetta ha il pregio di renderli gustosissimi pur mantenendoli ipocalorici.

Ingredienti per due porzioni

1 finocchio

1 limone

Olio q.b.

Sale q.b.

1 bicchiere d’acqua calda

Semi di canapa (facoltativo)

Procedimento

Lavate e tagliate i finocchi sottilmente.


Prendere una casseruola abbastanza capiente, scaldateci un filo d’olio e saltate in padella i finocchi con un pizzico di sale.


Dopo un paio di minuti sfumateli con il succo di un limone, lasciatelo evaporare e aggiungere l’acqua calda per terminare la cottura.


Se necessario aggiungete ancora un mestolo d’acqua.


Guarnire il piatto con dei semi di canapa

Il contorno è pronto…..

Carola 😉

 

 

 

Vellutata carote e finocchi

Care amichesciroppate,

la remise en forme dopo questi giorni di festa è assolutamente obbligatoria, questa vellutata grazie alle proprietà drenanti  del finocchio  sarà perfetta per eliminare le tossine immagazzinate dal 24 dicembre.

  
Lo so che dire vellutata non è proprio la stessa cosa di carbonara, ma con pochi accorgimenti renderete il piatto bello agli occhi e buono al palato.

Poi in questi giorni fa talmente freddo, almeno qui a Bergamo, che una bella zuppa fumante ci sta tutta.

Ingredienti per 4 persone

100 g. di finocchio

250 g. di carote

0,5 litri di brodo vegetale

30 g. evo

q.b. sale

q.b. pepe

q.b. Parmigiano reggiano grattugiato

pane in cassetta 4 fette

q.b. paprica

Su il cappello

Lavate e tagliate la verdura a pezzi.

  
Scaldate l’olio in una casseruola e rosolate la verdura per 5 minuti, coprite con il brodo e continuate la cottura fino a quando le verdure non saranno cotte.

Con l’utilizzo del minipimer frullate fino ad ottenere una crema omogenea.

Ricavate da ogni singola fetta di pane in cassetta, utilizzando dei tagliabiscotti, delle formine, che tosterete in una pentola antiaderente con una spolverata di paprica.

   
 Ora impiattate: la zuppa, il pane tostato, un filo d’olio e se volete ancora una spolverata di paprica.

Il parmigiano lasciate che ognuno lo metta da sé.

Il piatto è pronto!!! Bello agli occhi, buono al palato.

Ciao belle, alla prossima ricetta.

Carola