Ricette

Moscardini con polenta, ma anche no!

L’altro giorno ho fatto una super spesa in pescheria e sono tornata a casa con due moscardini grandi che avevo in mente di fare in umido.

Non vi do la ricetta dei moscardini perché già l’ho scritta qualche mese fa; quello che mi piace variare sempre è la combinazione per evitare il solito binomio con la polenta che, diciamolo, non è proprio velocissima da fare (e quella istantanea non è polenta, ma semolino) e che, quando avanza, è la classica cosa che dispiace buttare, anche se è acqua con farina… rispetto alla ricetta con il purè di fave, che non sono di stagione, vi do’ un’idea da replicare…una crema di patate all’olio aromatizzata al limone, perfetta per spezzare il gusto intenso e del moscardino. Esperimento decisamente riuscito!

Fate lessare le patate con una foglia di alloro, io uso la pentola a pressione per ridurre i tempi. Togliete l’alloro e frullate con il minipimer aggiungendo olio a filo fino a ottenere una crema liscissima e senza grumi, e della buccia di limone grattugiata. Salate, pepate e impiattate.

P.s. se poi volete qualcosa di davvero speciale, esiste il Sal de Ibiza al limone e pepe verde, compratelo, è una bomba!

Daniela

Ricette

Vasetto di crumble al caco mela e limone

Dici “autunno” e nella mia testa romanticona e viaggiatrice è subito pronta la fotografia delle foglie gialle e rosse che cadono eleganti sul prato di un famoso parco di una famosissima città in un altrettanto famoso film..ma, tornando con i piedi per terra e le mani ben salde sul carrello della spesa di sabato pomeriggio (altro che Richard….), il mio autunno è anche tempo di nuovi colori e sapori in cucina.

Porto a casa un caco mela, di un bellissimo arancio lucido e brillante, dalla polpa compatta al sapore di vaniglia, che si sposa benissimo con un crumble di farina integrale per una merenda in dolcezza in questo weekend.

È davvero facilissimo, e ovviamente perfetto per anche per un dopo cena.

Ingredienti (per 4 vasetti):
60 g d burro
60 g di farina integrale
90 g di zucchero di canna
Scorza e succo di 1/2 limone
Cannella q.b.
Zucchero a velo
Passito di Pantelleria
Tempo: 20’
Procedimento:
Sbucciate e tagliate a pezzetti il caco mela e cuocetelo in un pentolino con un cucchiaio di zucchero, una bella spolverata di cannella, la scorza e il succo del limone, e sfumate con un filo di passito. Basteranno 10 minuti per far ammorbidire la frutta che diventerà  una crema super profumata.
In una ciotola lavorate con le mani il burro a pezzetti (freddo di frigo), la farina e lo zucchero fino ad ottenere delle briciole grossolane, che cuocerete in forno a 180 gradi su una teglia foderata di carta oleata.
Sfornate quando le briciole saranno dorate e croccanti (non troppo..bastano 12/15 minuti).
Va servito tipiedo: in ciascun vasetto mettete un cucchiaio di crema di caco mela e ricoprite con le briciole, qualche scorzetta di limone e zucchero a velo.
Perfetta ovviamente la pallina di gelato alla vaniglia!
Buona settimana,
Daniela
Ricette

Dammi una cipolla…..

Non ditemi che in frigorifero non avete una cipolla, impossibile!!!! Cercatela in fondo al cassetto e ora….. un super piattino: povero, ma delizioso sta per arrivare.

Alle volte capita anche a me d’avere l’eco nel frigorifero, ma con una cipolla e un pezzetto di pane secco mi risolvo la cena, a volte pure un ‘invito’, unico obbligo accertarsi che piaccia.

Ingredienti per 4 persone

2 cipolle bianche o dorate

360 g. di spaghetti

sale e pepe q.b.

olio evo q.b.

Pane grattugiato

Procedimento

Affettate finemente le cipolle e rosolatele in una tegame con un filo d’olio evo, aggiungete un goccio di acqua e continuate la cottura fino a quando saranno trasparenti.

Mettete a bollire abbondante acqua salata e nel frattempo fare saltare il pane grattugiato con un poco di olio.

Buttate la pasta e poi scolatela e via nel tagame a saltare insieme alla cipolla.

Impiattate e al posto del parmigiano usate il vostro pane all’olio.

Veloce, facile, economica, buonissima e soprattutto ottima idea con il frigorifero vuoto.

Ricette

Mini pudding di banane e mandorla

Se è vero che i figli so’ piezz’ e core, nell’ultimo periodo mia madre, preoccupata degli effetti del cambio stagione, mi ha letteralmente riempito di banane. Me le compra e me le fa trovare a casa perché “fanno bene, contengono potassio e sali minerali”, e insomma prendersi cura di me nonostante le 40 candeline già spente è cosa buona e giusta.

Conseguenza di tutto ciò è stato il fatto che le banane hanno messo a dura prova la mia fantasia e in qualche modo le ho dovute impiegare: così, una sera ho deciso che il mio dopo cena sarebbe stato a base di “inventiamoci un dolcetto” con qualche farina da consumare in dispensa, oltre alle banane!!

Ecco quindi dei piccoli pudding morbidissimi, ricoperti di caramello allo zucchero di canna, dove il gusto inconfondibile della frutta si unisce alla mandorla. Perfetti per un dessert con un bicchierino di buon passito e, chevelodicoafare, anche sulla tavola della colazione 😍.

Ingredienti (per 4 dolcini)

90 g di zucchero di canna
1 banana
40 g di farina di mandorle
40 g farina di kamut
75 g zucchero a velo
1/2 cucchiaino lievito per dolci
2 albumi d’uovo
1/2 bustina di vanillina
50 g di burro
Tempo: 20′ più la cottura
Procedimento

Fate fondere il burro, in un pentolino scaldate lo zucchero di canna, 60 ml di acqua e un cucchiaio di burro fuso. Mescolando in continuazione, fate sciogliere lo zucchero. Portate a ebollizione e cuocete per 3-4 minuti fino a raggiungere una consistenza sciropposa e tenete da parte.

Sbucciate la banana e tagliatela a fettine; imburrate quattro stampi (io ho usato quelli in ceramica ma anche degli stampini un silicone vanno benissimo) e disponete sul fondo le rondelle di banana, aggiungete quindi un cucchiaio abbondante di caramello.

In una ciotola setacciate le farina di kamut e di mandorle, lo zucchero a velo e il lievito, e mescolate. Unite gli albumi montati a neve, la vanillina e il burro fuso.

Distribuite il composto (sarà un po’ solido ma niente paura, potete al massimo allungarlo con un mestolino di acqua) sulle banane e infornate a 180 °C per 20 minuti fino a che la superficie risulti dorata (verificate la cottura con uno stecchino). Sformate i pudding e serviteli con il resto del caramello.

Buona settimana!

Daniela

Ricette

Polpette di melanzane

Polpette mania, perfette come ho fatto io per un aperitivo rigorosamente in piedi dove tutti spiluccano e chiaccherano qua e là.

Come promesso sabato scorso ecco la ricetta della mie polpette di melanzane, potrete cuocerle anche in forno, ma fritte…… sono troppo buone.

Ingredienti per 40 polpette

2 melanzane viola

3 cucchiai di capperi

Pane grattugiato

Qualche fogliolina di menta

1 uovo intero

Olio di semi di arachidi

Sale e pepe q.b.

Procedimento

Per prima cosa pelate le melanzane con il pelapatate, tagliatele a tocchetti e fatele cuocere in abbondante acqua salata per 15/20 minuti circa, scolatele e lasciatele raffreddare.

Strizzate le melanzane per togliere l’acqua e poi frullatele con tutti gli altri ingredienti, otterrete un impasto compatto (regolatevi con il pangrattato), formate elle palline, passatele ancora nel pangrattato e poi tuffatele nell’olio, un trucco? Deve essere bollente!!!!

Calde sono un spettacolo, ma anche fredde hanno il loro perché.

Buon weekend

Ricette

Roll fai-da-te con burger di tacchino, zucchine e formaggio

Avete presente quei fine settimana in cui rimpiangi quasi la scrivania e il computer?ecco, il mio stato così, reduce dal trasloco di due armadi e tante altre amenità casalinghe. Così, anche se mi piace da matti fare la spesa, c’è stato un attimo in cui di uscire per la spesa non avevo nessuna voglia e il frigo, sabato all’ora di pranzo, emanava tristezza.

Ma un’amicasciroppata in questi casi a) non si dispera e b) non ordina una pizza (c), ovviamente non salta il pranzo ne’ esce per necessità), ma raduna le migliori risorse. Qualcosa salterà fuori

Cosa avevo?poco: una piadina integrale, due zucchine, del parmigiano, e due hamburger di tacchino. Li ho messi insieme e ne è venuto fuori un roll semiserio buonissimo, che ho subito fotografato per la mia amica Giulia che ha sempre il problema di sfamare a tutte le ore un figlio adolescente che mi chiama zia.

Ingredienti (per 1 roll)

1 hamburger di tacchino (o 150 g di macinato)

1 zucchina verde

1 uovo

Parmigiano grattugiato

Qualche cubetto di formaggio a piacere

Sale, pepe q.b.

Noce moscata q.b.

Senape

1 piadina integrale

1 pomodoro ramato

Insalata mista

Semi di sesamo q.b.

Procedimento

Passate la zucchina con una grattugia a buchi larghi e mettete un po’ sale. Aspettate 5 minuti e strizzatela per eliminare l’acqua in eccesso.

Ammorbidite la carne con la forchetta, formando un composto con l’uovo e il formaggio, aggiungete la noce moscata, salate e pepate. Unite le zucchine e formate delle polpettone alte un centimetro, ripassatele nel pan grattato e cuocete in forno caldo a 180 gradi per 10/12 minuti, girandole a metà del tempo (per farle dorare, azionate la funzione grill).

Avete già finito!scaldate la piadina in una padella e spalmatela con la senape, spolverate con i semi di sesamo e farcite con le foglie di insalata e le fette di pomodoro. Chiudete la piadina a fazzoletto con il vostro burger nella parte finale.

Buona settimana,

Daniela

Contorni, Ricette

Bruschette di melanzane

Che vita sarebbe senza le melanzane? Una vita senza parmigiana, caponata, melanzane fritte e cotolette di melanzane?

Nella mia spesa non mancano mai e poi sono talmente versatili che ogni volta propongo un piatto diverso, tutto dipende dal tempo che ho a disposizione.

Ieri sera per chiudere in bellezza una bella giornata di sole ho preparato le bruschette di melanzane, cuociono in forno e poi vanno solo arricchite prima di essere portate in tavola.

Un piatto leggero, ma super buono!!

 Ingredienti x 4

 4 melanzane medie

8 pomodori

200 g. di feta

Menta q.b.

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio evo q.b.

 

Procedimento

 Tagliate le melanzane in due (nel verso della lunghezza) e incidete la polpa con dei tagli obliqui. Condite le melanzane con: sale, pepe e olio evo; ora sono pronte per andare nel forno per circa 30 minuti a 220°, controllate la cottura dovranno essere belle morbide.

 Nel frattempo tagliate i pomodori a dadini, fate lo stesso con la feta e trasferite i due ingredienti in una ciotola con la menta tritata, un pizzico di sale (la feta darà già la sapidità al piatto) e olio evo.

 Le melanzane sono cotte? Perfetto, toglietele dal forno e con un cucchiaio rompete un poco la polpa, ora adagiateci il condimento.

 Ecco fatto, cena pronta se volete stare leggeri è perfetta e gustosa, ma potete tranquillamente utilizzarla come contorno o come antipasto.

 Carola

Ricette

Colazionechepassione – Banana pancakes

Della mia passione per la colazione vi ho già detto: amo questo momento della giornata, che arricchisco spesso (diciamo soprattutto nel weekend) con qualche coccola in cucina per renderla diversa e davvero un piccolo rito accompagnato da buona musica in sottofondo.

Aggiungo un pezzettino e vi dico che, tra le mie molte passioni diverse dalla cucina, c’è quella di viaggiare..ed ecco quindi una variante buona&sana senza latte, uova e zucchero di quelle meravigliose frittelle morbide che non possono mai mancare sulla mia tavola quando metto piede al di là’ dell’Oceano e che fanno tanto american breakfast anche a casa. E vi assicuro che non sfigurano affatto rispetto agli originale.

Se la regola è pancake con sciroppo d’acero (buonissimo), a me piacciono molto anche spalmate con un velo di miele, una spolverata di cannella e tanta frutta a pezzettoni.

Ingredienti (per 6 pancakes)

1 banana matura

140 g d’acqua

80 g di farina

1 bustina di lievito per dolci

Olio di semi q.b.

Tempo: 45′

Procedimento

Schiacciate la banana con una forchetta, e aggiungete l’acqua mescolando bene. Incorporate la farina e il lievito creando un composto omogeneo e morbido (se è troppo liquido o troppo compatto, aggiungete un po’ di farina o di acqua in più).

Fate riposare per mezz’ora.

Scaldate una padella antiaderente unta di olio e versate al centro un mestolo di impasto. Usate una paletta per sollevarlo e, quando si stacca, giratelo per cuocerlo dall’altro lato.

Impilate i vostri pancakes uno sull’altro e arricchiteli come più vi piace!!

Buona settimana😊

Daniela

Primi, Ricette

Gnocchi di zucca con pomodoro e ricotta

A casa mia giovedì fa rima con gnocchi, che poi tra le altre cose sono uno dei miei piatti preferiti….. infatti nel blog li trovate fatti in ogni modo.

Pazza da sempre per la zucca e in questo periodo anche di ricotta salata ho deciso di mettere insieme i due ingredienti, creando un abbinamento super.

Guai a chi si ferma all’idea che fare gli gnocchi in casa implichi molto tempo, io ho cotto la zucca in pausa pranzo e questa sera dopo l’ufficio e dopo la mia camminata rigenerante sulla mura mi rimetto ai fornelli.

Tempo stimato per la preparazione del piatto 20 minuti  e così metto in tavola un piattino niente male…

 Ingredienti per 4 persone

 500 g. di zucca mantovana

200 g. circa di farina di grano duro

1 uovo intero

Sale q.b.

 Per il condimento

 Sbizzarritevi:

burro fuso e parmigiano

pomodoro e basilico

olio e menta

fonduta di formaggio

pomodoro e ricotta salata ( mia opzione per questa sera)

 

Procedimento

 Pulite e tagliate la zucca, inforntela a 180° per 30 minuti circa, fino a quando sarà tenera e lasciatela raffreddare.

Frullate la zucca e create una purea, aggiungete la farina, l’uovo e il sale e create un impasto omogeneo

Create degli gnocchetti con l’aiuto del cucchiaio e buttateli in acqua bollente e salata, scolateli quando verranno a galla.

 Io questa sera li condisco con pomodoro e ricotta salata ….. troppo buoni

 

 

Ricette

Orata ai profumi del sud

Quando ti innamori di una regione non ne capisci esattamente il motivo, Lombarda Doc mi sono innamorata della Sicilia della quale amo tutto: cibo e vino mi hanno conquistata, il colore del cielo, l’allegria, il vociare e il silenzio, dalle spiaggie bianche alle scogliere vulcaniche.

Poi il motivo si palesa, perché nella vita accade sempre quello che deve accadere e così finisce che in vacanza vado dai miei suoceri sicilani e trascorro 20 giorni meravigliosi tra panelle e arancine, tra mare e amore, tra vino e ceramiche portando al nord ogni ben di Dio, mi rimetto in cucina cercando di mettere sulla mia tavola quei profumi che amo tanto.

Pronti via sia riparte e dopo una bella camminata rigenerante sulle mura non c’è nulla di meglio che un’ orata al forno….. ripiena di profumi: pomodori secchi e capperi.

Light, buona e cuoce da sola così nel frattempo….

Ingredienti per 4

4 orate

20 pomodori secchi

2 cucchiai di capperi

olio evo

Preparazione

Pulite le orate e farcitele con i pomodori secchi e i capperi dissalati, in filo d’olio e infornatele.

Io scelgo di accompagnarle a delle patate al forno e metto tutto nella stessa pirofila, cuocete per 30/40 minuti a 200°.

Rapido, buono e light.

Carola