Archivi

Tortilla cipolle e patate

Care amichesciroppate,

che ne dite di fare insieme una deliziosa tortilla cipolle e patate?


Questa è una delle mie ricette salva cena, soprattutto post pilates…. Pronta in lampo e gustosa al punto giusto, perché diciamocelo dopo 1 ora di pilates, qualcosa di gustoso ci vuole e non potendomi buttare in un piatto di carbonara, i sensi di colpa più ucciderebbero, questa tortilla è top.

Ingredienti

2 cipolle bianche piatte

2 patate

4 uova

2 cucchiai di parmigiano

Sale q.b.

Pepe q.b.

Latte ½ bicchiere

6 cucchiai Olio evo

Procedimento

Tagliate le patate a pezzetti grandi 2 cm, tagliate le cipolle finemente, sbattete in una ciotola le uova, il parmigiano, il latte e aggiustate di sale e pepe.


Scaldate in una pentola antiaderente 6 cucchiai di olio, rosolate la cipolla e aggiungete le patate…. Qui arriva il trucco coprite con il coperchio e continuate la cottura fino a quando le patate saranno cotte, ci vorranno circa 10 minuti.


Trasferite le cipolle e le patate nella ciotola con le uova, amalgamate il tutto e poi versate il composto nella pentola utilizzata in precedenza.

Coprite con il coperchio e lasciate cuocere a fuoco moderato fino a quando anche la parte sopra sarà rappresa, aiutandovi con un piatto girate la frittata e continuate la cottura per 2/3 minuti, sempre con coperta mi raccomando.


La tortilla è fatta, ottima anche per un aperitivo.

 

 

 

 

 

 

 

Sgombro mediterraneo

Care amichesciroppate,

un sola e unica parola per questa ricetta è: TOP!!!!!!


Lo sgombro costa poco, ha una carne deliziosa e delicata, che accompagnata al mio trito mediterraneo sarà gustosissimo.

La preparazione è fatta al forno, quindi vi da anche modo di fare altre durante la cottura.

Perfetto anche per una cena con ospiti, fermo retando di servire ad ogni invitato il proprio cartoccio, unico neo….. pulire il pesce!!!

Ingredienti per 1 persona

1 sgombro da 500 g.

1 patata

4 cucchiai di pan grattato

2 pomodori secchi

1 cucchiaio di capperi dissalati

1 spicchio d’aglio in camicia

olio evo q.b.

Cuciniamo

Primo step, alquanto fondamentale, fatevi pulire il pesce in pescheria.

Frullate nel robot da cucina i pomodori secchi, i capperi e il pane grattugiato.

Tagliate la patata a fettine sottili.

Riempite la pancia dello sgombro con il trito, tenendone 1 cucchiaio da parte.

Adagiate sulla carta forno le patate, leggermente sovrapporte, cospargetele con il trito rimasto e un filo d’olio evo.

Poggiate sopra le patate lo sgombro, mettere l’aglio vicino al pesce, un filo d’olio e chiudete il cartoccio.

Cottura in forno a 200° per 30 minuti (considerate 30 minuti per ogni 500 g. di pesce).


Servite il cartoccio direttamente in tavola, i profumi sprigionati all’apertura sanno proprio di sicilia, mia regione del cuore.

Ciao belle, alla prossima ricetta.

Carola

 

 

 

 

 

 

Merluzzo aromatico

Care amichesciroppate,

oggi la ricetta è sana e golosa.


Il merluzzo ha tantissime proprietà ed è per questo che io lo cucino spessissimo, ha carni bianche particolarmente digeribili molto apprezzate e che si prestano a svariate preparazioni è inoltre un pesce povero di grassi, quelli presenti sono gli acidi grassi polinsaturi Omega 3, che riducono il colesterolo cattivo e aumentano quello buono.

Oggi ho pensato di servilo con una purea di ceci, per renderlo piatto unico.

Ingredienti per 2 persone

200 g. di ceci lessati

2 filetti di merluzzo

rosmarino q.b.

sale q.b.

pepe q.b.

aglio q.b.

olio evo q.b.

1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

Cuciniamo

Fate bollire in una casseruola 150 ml di acqua, aggiungete i ceci, sale, pepe e il concentrato di pomodoro, frullate con il minipimer fino a creare una purea, che metterete a specchio sul piatto.


Tritate uno spicchio d’aglio (avendo l’accortezza di togliere l’anima) con il rosmarino, tenete da parte.

Cuocete a vapore i filetti di merluzzo, la cottura dipenderà dallo spessore, in circa 15 minuti dovrebbero essere pronti.


Mettete il filetto sulla purea, sale, pepe e il trito di rosmarino e aglio, olio q.b. e servite.

Buono, bello e salutare…… dai che il colesterolo si è già abbassato.

Carola

 

 

 

 

 

 

 

 

Filetti di triglia…da leccarsi i baffi

Care amichesciroppate,

ma voi le triglie come le cucinate?

Io ieri le hof atte al forno….. ed è stato un successo.


Messe a marinare in pausa pranzo, impanate e infornate per 15 minuti post ufficio.

Le rifarò sicuramente, ma perché no anche da accompagnare ad un aperitivo.

Ingredienti per 2 persone

8 filetti di triglia

Sale q.b.

Pepe q.b.

Rosmarino

Aglio

Olio q.b.

Pangrattato q.b.

Procedimento

Per prima cosa eliminate dai filetti tutte le lische. Come? Ecco il mio trucco: le tolgo una ad una con una pinzetta.

Mettete a marinare le triglie con sale, pepe, uno spicchio d’aglio in camicia e olio evo, per un’ora almeno (io l’ho fatto in pausa pranzo, quindi la marinatura è durata un bel po’).


Accendere il forno a 200° e impanate i vostri filetti con il pangrattato, disponeteli sulla teglia rivestita di carta forno e utilizzate l’olio avanzato per condirle.


Cuociono il 15 minuti, gli ultimi 5 azionate il grill.

Mmmmmm, da leccarsi i baffi!!!!

Anche oggi facile e veloce come piace a noi.

Carola

 

Merluzzo speciale

Care amichesciroppate,

questa ricetta metterà  d’accordo tutti, grandi e piccoli.

Utilizzerò del merluzzo, che essendo particolarmente digeribile si presta a tantissime preparazioni in cucina.


E’ un pesce povero di grassi e ricco di Omega3, importantissimo è il suo contenuto di minerali.

Dopo questa premessa vi svelo la mia ricetta, sono certa che vi entusiasmerà: non si sporca nemmeno una padella.

Un piatto, un pennello , il mixer…. e il forno…… 15 minuti ed pronto, perfetto per quelle sere con i minuti contanti.

L’ingrediente segreto per renderlo meraviglioso? Una pennelata di senape

Ah i filetti di merluzzo vanno benissimo quelli surgelati.

Ingredienti per 2 persone

4 filetti di merluzzo (decongelati)

Pane raffermo q.b.

prezzemolo q.b.

sale q.b.

1 cucchiaio di parmigiano

senape

patate q.b.

Su il cappello

Preparate la panatura mettendo nel mixer: pane, prezzemolo e il parmigiano.


Spennellate i filetti di merluzzo, precedentemente scongelati e asciguati con la carta assorbente, con la senape.

Panate i filetti e trasferiteli sulla placca del forno rivestita di cartaforno.
 Portate la temperatura a 200°, un filo d’olio e infornate per 15 minuti.

Servite con della verdura, io ho scelto delle patate.

Buon appetito!!!

MMMM…. scommetto che la prossima settimana la metterete di nuovo nel vostro menù.

Kiss Carola 😘

 

 

 

 

 

Bocconcini di tacchino alle noci

Care amichesciroppate,

smetterà mai di piovere??

”Ma che colore ha una giornata uggiosa
ma che sapore ha una vita mal spesa
Ma che colore ha una giornata uggiosa
ma che sapore ha una vita mal spesa ” L. battisti

Noi possiamo dirvi che sapore ha a casa nostra una giornata uggiosa….

Il sapore di quelle sere che non avresti voglia di fare nulla, quelle sere dove hai già guardato almeno 10 volte il volantino del giapponese take away e poi pensi a cosa potresti preparare di sfizioso, ma in poco tempo, di goloso, ma con tutti gli ingredienti disponibili tra la dispensa e il frigorifero….. ed ecco l’illuminazione: bocconcini di tacchino in frigorifero, noci in dispensa ed il piatto è fatto.


Ingredienti per 4 persone

500 g. di bocconcini di tacchino / pollo

100 g. di noci sgusciate

100 g. di crema di latte (panna)

olio evo q.b.

sale q.b.

1 bicchiere di vino bianco

Procedimento

Scaldate in una casseruola un filo d’olio, rosolate i bocconcini e sfumateli con il vino.


Frullate le noci fino ad ottenerne una polvere grossolana, che aggiungerete alla carne.


E’ ora il momento di sua maestà la panna che rende ogni piatto più buono, fate rapprendere la salsa è servite.


Considerate di cuocere almeno 10/12 minuti i bocconcini.

Più veloce di un take away.

Buon appetito belle e mi raccomando stappate una buona bottiglia di vino.

Carola

 

 

 

Uovo in camicia su letto chic

Care amichesciroppate,

questo piattino semplice e poco costoso con qualche accorgimento sarà super stupendo!!!

Volendo trovare un’alternativa ai soliti asparagi e uova, ho pensato che utilizzando l’uovo in camicia, accompagnato con una fettina di pane, magari tagliata con una formina ne avrebbe migliorato la presentazione, rendendo un piatto “povero” in super chic.

Perchè il cibo non è altro che un oggetto privilegiato dal gusto, lo dice anche la saggezza popolare: “si mangia prima con gli occhi”…… quindi siete pronte? Si che lo siete!!!!

Ingredienti per 2 persone

2 uova

1 mazzo di asparagi

2 fette di pan carrè

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio q.b.

Parigiano q.b.

Procedimento

Fate cuocere gli asparagi in abbondante acqua salata, teneteli al caldo una volta cotti.


Tagliate le fette del pancarrè con un taglia biscotti, della forma che preferite, io ho scelto una stella e fatele tostare in una pentola antiaderente.


Portate a bollore l’acqua in una pentola, che utilizzerete per preparare le uova in camicia.

Stendete in una coppetta della pellicola per alimenti, aprite l’uovo e conditelo con sale e pepe, chiudete il tutto all’interno della pellicola formando un sacchettino, che posizionerete nella pentola quando l’acqua prenderà a bollire.


In 2/3 minuti l’uovo in camicia sarà pronto.

Ora passiamo all’impiattamento:

asparagi, parmigiano, olio, fetta di pancarrè (il vuoto), uovo e la formina di pane.

Una spolverata e di pepe e a tavola.


Bello e buono, aggiungerei anche economico…..

Carola