Ricette

Colazionechepassione – Banana pancakes

Della mia passione per la colazione vi ho già detto: amo questo momento della giornata, che arricchisco spesso (diciamo soprattutto nel weekend) con qualche coccola in cucina per renderla diversa e davvero un piccolo rito accompagnato da buona musica in sottofondo.

Aggiungo un pezzettino e vi dico che, tra le mie molte passioni diverse dalla cucina, c’è quella di viaggiare..ed ecco quindi una variante buona&sana senza latte, uova e zucchero di quelle meravigliose frittelle morbide che non possono mai mancare sulla mia tavola quando metto piede al di là’ dell’Oceano e che fanno tanto american breakfast anche a casa. E vi assicuro che non sfigurano affatto rispetto agli originale.

Se la regola è pancake con sciroppo d’acero (buonissimo), a me piacciono molto anche spalmate con un velo di miele, una spolverata di cannella e tanta frutta a pezzettoni.

Ingredienti (per 6 pancakes)

1 banana matura

140 g d’acqua

80 g di farina

1 bustina di lievito per dolci

Olio di semi q.b.

Tempo: 45′

Procedimento

Schiacciate la banana con una forchetta, e aggiungete l’acqua mescolando bene. Incorporate la farina e il lievito creando un composto omogeneo e morbido (se è troppo liquido o troppo compatto, aggiungete un po’ di farina o di acqua in più).

Fate riposare per mezz’ora.

Scaldate una padella antiaderente unta di olio e versate al centro un mestolo di impasto. Usate una paletta per sollevarlo e, quando si stacca, giratelo per cuocerlo dall’altro lato.

Impilate i vostri pancakes uno sull’altro e arricchiteli come più vi piace!!

Buona settimana😊

Daniela

Primi, Ricette

Gnocchi di zucca con pomodoro e ricotta

A casa mia giovedì fa rima con gnocchi, che poi tra le altre cose sono uno dei miei piatti preferiti….. infatti nel blog li trovate fatti in ogni modo.

Pazza da sempre per la zucca e in questo periodo anche di ricotta salata ho deciso di mettere insieme i due ingredienti, creando un abbinamento super.

Guai a chi si ferma all’idea che fare gli gnocchi in casa implichi molto tempo, io ho cotto la zucca in pausa pranzo e questa sera dopo l’ufficio e dopo la mia camminata rigenerante sulla mura mi rimetto ai fornelli.

Tempo stimato per la preparazione del piatto 20 minuti  e così metto in tavola un piattino niente male…

 Ingredienti per 4 persone

 500 g. di zucca mantovana

200 g. circa di farina di grano duro

1 uovo intero

Sale q.b.

 Per il condimento

 Sbizzarritevi:

burro fuso e parmigiano

pomodoro e basilico

olio e menta

fonduta di formaggio

pomodoro e ricotta salata ( mia opzione per questa sera)

 

Procedimento

 Pulite e tagliate la zucca, inforntela a 180° per 30 minuti circa, fino a quando sarà tenera e lasciatela raffreddare.

Frullate la zucca e create una purea, aggiungete la farina, l’uovo e il sale e create un impasto omogeneo

Create degli gnocchetti con l’aiuto del cucchiaio e buttateli in acqua bollente e salata, scolateli quando verranno a galla.

 Io questa sera li condisco con pomodoro e ricotta salata ….. troppo buoni

 

 

Ricette

Risotto con capesante, zucchine e burrata

Oltre al profumo di libertà e alle prime conquiste di indipendenza, i miei anni da universitaria a Milano hanno decisamente il sapore del risotto. Abitavo con due coinquiline in una casa grandissima con una vecchia cucina a gas che, oltre a garantirmi la sopravvivenza alimentare, è diventata il palcoscenico dei miei primi esperimenti ai fornelli, direi soprattutto notturni, quando tornavamo in gruppi indefiniti dalle serate che iniziavano con l’aperitivo al bar Magenta e finivano con “dai facciamo una pasta da te che sai cucinare”.

Pare che questa etichetta mi sia rimasta appiccicata addosso da quegli attestati di stima completamente gratuiti e, per portarla dignitosamente, ci fu un momento in cui, dai classici due spaghi al pomodoro, decisi di buttarmi sul risotto. Dai e dai, vent’anni dopo posso dire che il risotto è forse il piatto in cui mi diverte di più cimentarmi con ingredienti sempre diversi e che, diciamolo, per una cenetta speciale o un pranzo un po’ più curato ha sempre il suo perché.

Ecco quindi il mio pranzo della domenica, perché risotto non fa solo rima con funghi..alla mia maniera, colorato, delicato, facile..e direi anche un po’ chic!!!

Ingredienti (per due persone)

180 g di riso Carnaroli

1 scalogno

Olio evo, sale, pepe q.b.

Vino bianco q.b.

Brodo vegetale (o fumetto di pesce)

2 zucchine

1 burratina

8 capesante

2 rametti di timo

1 foglia di alloro

Tempo 40′

Procedimento

Tagliate a cubetti piccoli le zucchine e fatele saltare in padella per pochi minuti con olio e aglio. Fate appassire lo scalogno in un fondo di olio e rosolate sei capesante tagliate a pezzettini. Tostate il riso, sfumate con il vino bianco e proseguite la cottura aggiungendo il brodo bollente. Salate e pepate.

In una padella calda scaloppate le due capesante intere con un filo d’olio, l’alloro e le foglioline di timo finché non saranno dorate.

Cinque minuti prima della cottura del riso, aggiungete le zucchine e terminate il risotto. Mantecate con olio e impiattate con un cucchiaio della panna di burrata e la capasanta.

Divino!!

Daniela

Ricette

Orata ai profumi del sud

Quando ti innamori di una regione non ne capisci esattamente il motivo, Lombarda Doc mi sono innamorata della Sicilia della quale amo tutto: cibo e vino mi hanno conquistata, il colore del cielo, l’allegria, il vociare e il silenzio, dalle spiaggie bianche alle scogliere vulcaniche.

Poi il motivo si palesa, perché nella vita accade sempre quello che deve accadere e così finisce che in vacanza vado dai miei suoceri sicilani e trascorro 20 giorni meravigliosi tra panelle e arancine, tra mare e amore, tra vino e ceramiche portando al nord ogni ben di Dio, mi rimetto in cucina cercando di mettere sulla mia tavola quei profumi che amo tanto.

Pronti via sia riparte e dopo una bella camminata rigenerante sulle mura non c’è nulla di meglio che un’ orata al forno….. ripiena di profumi: pomodori secchi e capperi.

Light, buona e cuoce da sola così nel frattempo….

Ingredienti per 4

4 orate

20 pomodori secchi

2 cucchiai di capperi

olio evo

Preparazione

Pulite le orate e farcitele con i pomodori secchi e i capperi dissalati, in filo d’olio e infornatele.

Io scelgo di accompagnarle a delle patate al forno e metto tutto nella stessa pirofila, cuocete per 30/40 minuti a 200°.

Rapido, buono e light.

Carola

Ricette

Bocconcini di spada alla mediterranea

E dopo molto mare, sole, salsedine e tramonti, rieccoci ai fornelli….le Amichesciroppate son tornate!!

Le vacanze sono finite, ci siamo rilassate e ci siamo riempite di cose belle..e ora ci attende una nuova stagione ricca di nuovi ingredienti, idee e tavole da apparecchiare con voi.

Ma per non concludere già l’estate nella nostra cucina, vi propongo questa ricetta che qualche sera fa mi ha fatto ritornare con la mente al profumo e ai sapori di qualche settimana fa.

Quindi mixiamo il pesce spada con due ortaggi tipici di stagione (il pomodoro e la melanzana), profumiamo il tutto con menta e basilico, e aggiungiamo la dolcezza e la cremosita’ di una vinaigrette al balsamico.

Ingredienti (per 2 persone)

150 g di filetto di pesce spada

1 melanzana tonda grande

10 pomodori datterini

Menta e basilico freschi q.b.

Per la vinaigrette: un cucchiaino di sale fino, 1 cucchiaio di aceto balsamico, 1 cucchiaio di succo di limone, 2 cucchiai di olio evo (p

Procedimento

Tagliate cubetti le melanzane e fatele ammordire in una padella calda con un filo di olio, aggiungete un pizzico di sale e i pomodori a crudo tagliati a metà. Profumate con le foglie di menta e basilico freschi.

Tagliate a cubetti grossi il pesce e fatelo rosolare a fiamma vivace in padella calda dopo averlo marinato per 5 minuti nell’olio.

Quando sarà un po’ “brunito”, è pronto, unitelo alle verdure e condite con la vinaigrette emulsionando i vari ingredienti nell’ordine che vi ho dato. Regolate di sale a piacere.

A presto, in cucina e su questo canale..buon inizio a tutti!!

Daniela

Ricette

Muffin al salmone e erba cipollina

Si è capito che amo il salmone?!

Che sia crudo in tartare, sashimi, avvolto in qualsiasi creazione giapponese, o cotto in crosta di sesamo, al vapore, al forno, saltato con riso e verdure…nella mia spesa il filetto di salmone non manca quasi mai.

Oltre a essere sano, e ricco di Omega3, ha un colore e un sapore così inconfondibili che veste a meraviglia molte ricette.

E allora via anche al salmone in forno, quello super tradizionale affumicato, per arricchire dei muffin salati da servire per aperitivo, abbinato all’erba cipollina per un matrimonio perfetto.

Segnatevi la ricetta perché, tra tantissime che ho letto, sperimentato e sbagliato, questa è praticamente infallibile, e potete usarla come base da personalizzare con fantasia.

Ingredienti (per 9/10 muffin)

1 uovo

130 g di latte senza lattosio

50 g di olio Evo

200 g di farina 00

120 g di salmone affumicato

1/2 bustina di lievito istantaneo

sale, pepe nero q.b.

Erba cipollina

Tempo: 20′ + la cottura

Procedimento

Sbattete con una frusta l’uovo con l’olio e il latte.

Aggiungete a pioggia la farina setacciata con il lievito, quindi salate, pepate, unite l’erba cipollina e, alla fine, il salmone tagliato a pezzettini.

Riempite per 2/3 degli stampini in silicone (quelli nuovi vanno prima unti con un pennello), e infornate a 180 gradi per circa mezz’ora (fate sempre la prova stecchino). Sformateli appena saranno tiepidi…vi stupiranno per la morbidezza e si apriranno sulla cima come quelli di panetteria!

Daniela

Ricette

Fettuccine in verde con tartare di salmone croccante

A casa mia (mamma e papà salernitani, e tradizioni gastronomiche non propriamente leggere) i peperoncini verdi hanno sempre fatto rima con salsiccia e fiarielli: appena metto piede al sud sono un must da mangiare insieme alla pizza e alla mozzarella di bufala, e mi fanno dimenticare immediatamente sia ogni proposito di alimentazione equilibrata che qualsiasi ispirazione vagamente gourmet.

L’altra sera, vagando davanti alle ceste dell’ortofrutta al supermercato, cercavo qualche ingrediente per una nuova ricetta da proporre ad una cenetta un po’ speciale e, senza pensarci molto, ho messo nel carrello un sacchetto con qualche peperoncino verde e una confezione di fiori di zucca, ripetendo il mantra “qualcosa inventerò”..

Detto, fatto, è venuto fuori un primo piatto davvero delicato e colorato, con l’aggiunta del salmone fresco, molto estivo e da accompagnare con un buon bicchiere di vino bianco in quelle serate che sanno di cose belle.

Ingredienti (per 2 persone)

160 g di fettuccine (io ho usato quelle integrali perché mi piace la consistenza ruvida della pasta)

6/8 peperoncini verdi

4 cucchiai di ricotta vaccina

10 fiori di zucca

Basilico e menta q.b.

Semi di sesamo q.b.

150 g di filetto di salmone fresco

Tempo 40′

Procedimento

Tagliate a listarelle i peperoni, privateli dei semi e fateli stufare in una padella con olio e un aglio in camicia.

Dopo una decina di minuti aggiungete i fiori di zucca spezzettati e fate appassire finché i peperoni non saranno morbidi.

Frullate le verdure nel bicchiere del mixer insieme alla ricotta, unendo il basilico e la menta, salate e pepate.

Tagliate il salmone a cubetti, fate tostare il sesamo per qualche minuto in una padella ben calda, spegnete il fuoco e ripassatevi il salmone molto velocemente, solo per far aderire i semi (l’interno deve restare crudo).

Cuocete le fettuccine, scolatele e impiattate con la crema di ricotta, i dadini di salmone croccanti e un filo di olio a crudo.

Daniela

Ricette

Tatin cipolle e menta

Eccomi, dopo una settimana infernale finalmente è sabato !!! Il tempo non permette di fare un gran che…. così mi rifugio in cucina e invito amici a cena per condividere e chiacchierare e poi ridere e ridere…. pensando alle vacanze penso vicine.

Antipastino veloce con una pasta brise’ (da tenere sempre in frizer) due cipolle e la menta del mio terrazzo.

Ingredienti

1 rotolo di pasta brisè

2 cipolle rosse

2 cucchiai di zucchero di canna

Figlie di menta

Procedimento

Tagliatele le cipolle e stufatele in un tegame con un filo d’olio e un cucchiaio di zucchero.

Rivestite una tortiera con carta forno, zucchero e menta, posizionate le cipolle stufate e coprite con la pasta brisè.

In forno per 30 minuti a 200 gradi, sfornate e fate raffreddare 10 minuti prima di capovolgerla.

Ricette

Il mio pollo al curry con tortino di riso e verdure

Avete detto “il-solito-pollo”?

Ecco il mio piatto salva occasione last minute e con mezz’ora di tempo per imbastire qualcosa di pseudo elaborato, etnico ma non troppo, e diversamente semplice..con il risultato che il fortunato ospite della serata dopo l’ufficio vi chiederà anche la ricetta!

Per prepararlo basta avere in casa dei filetti di pollo (da comprare sempre, quelli cicciotti, vade retro nella vostra spesa la fettina triste di petto di pollo che farebbe “effetto ospedale” anche nella cucina di Cracco), spezie (almeno il curry, ovviamente) e del latte (testato anche con quello di soia per le attente alla linea o chi ha intolleranze) e la riuscita e’ ugualmente assicurata!

Ingredienti (per 2 persone)

300 g di filetti di pollo

Latte q.b.

1/2 bicchiere di vino bianco

Curry, curcuma, paprika e cumino

Olio evo

140 g di riso

1 zucchina, 2 carote, una manciata di piselli (anche gelo)

Salsa di soia

Procedimento

Mentre bollite il riso, tagliate a pezzi non troppo piccoli il pollo e fatelo marinate in una ciotola coperto di latte e con le spezie (abbondate con il curry) per mezz’ora.

Tagliate a cubetti le verdure con i piselli e fatele saltare in una padella a fiamma vivace con una spruzzata di soia (devono restare croccanti), regolate di sale alla fine. Unite il riso.

Scolate il pollo dal latte e fatelo rosolate per qualche minuto in una padella ben calda con un fondo di olio, sfumate con il vino bianco e fate cuocere per 5/6 minuti i vostri bocconcini. Aggiungete a questo punto il latte della marinatura e fatelo rapprendere in padella. Regolate di sale e impiattate con il riso saltato e qualche seme di sesamo.

P.s. Ottimo abbinamento, anche per fare onore alla cremina speziata, una piadina tagliata a spicchi e riscaldata in padella😉

Daniela