Le mie brioches della quarantena

Eccomi, finalmente è tornata l’ispirazione per scrivervi qualcosa di me in cucina!

Questa quarantena è stata ricchissima di tempo e di fantasia ai fornelli, e stasera (anche se ci penso da un po’) ho deciso di dedicarvi la ricetta che finora mi ha dato però più soddisfazione, che ho fatto e rifatto per 3 settimane di seguito (ebbene sì, è possibile!) per arrivare al risultato che avevo in mente.

E mentre a casa mia aleggia ancora il profumo uscito due ore fa dal forno, eccovi la ricetta, e qualche trucco, per realizzare in 3 ore delle morbidissime brioches, leggere e fragranti, che non hanno davvero nulla da invidiare a quelle di panetteria. Ma, rispetto a quelle, con pochissimo burro, e senza uova!

Un peccato di gola, ma nemmeno troppo, per iniziare la giornata, magari ancora in smart working come me.

Vi consiglio di partire da queste dosi, perfette per le dimensioni di una teglia, visto che prima di cuocerle e poi in forno continueranno a lievitare!

Ingredienti

125 g di farina Manitoba

125 g di farina 00

12,5 g di lievito di birra fresco o 5 g di lievito di birra disidratato

60 g di zucchero (anche di canna)

60 g di latte

60 g di acqua

35 g di burro a tocchetti fredd

2 g di sale

1 bustina di vanillina

Scorza di mezzo limone grattugiata

Procedimento

Intiepidite il latte e fate sciogliere il lievito; se è quello secco, aspettate una decina di minuti finché non formerà una leggera schiuma in superficie.

Mettete tutti gli ingredienti tranne il burro in una ciotola capiente (o nella planetaria) e impastate fino a incorporarli tutti. Alla fine aggiungete il burro e continuate a impastate per 5 minuti.

Lasciate il composto colloso che otterrete nella ciotola coperta dalla pellicola e fate lievitare per 2 ore, deve raddoppiare di volume.

Formate quindi una palla ben elastica e stendetela sul piano di lavoro infarinato.

Passatela con il matterello fino ad avere un rettangolo abbastanza regolare dello spessore di 3 mm circa.

A questo punto tagliate dei triangoli isosceli puntando il coltello sul lato lungo ogni circa 10 cm e arrivando in diagonale al lato opposto del vostro rettangolo di pasta. Anche se non sono tutte uguali, va benissimo!

Arrotolate ogni triangolo su se stesso partendo dalla base e poggiatelo con la punta verso il basso su una teglia foderata di carta forno. Cercate di distanziarli un po’ perché continueranno a crescere di dimensione!

Vaporizzate con acqua e fate lievitare per un’altra ora in forno.

Riscaldate il forno a 200 gradi, vaporizzate ancora con acqua e spolverate di zucchero, quindi cuocete per 12/15 minuti, fino a che non saranno ben dorate.

Se volete il tocco in più (ma vi avverto che non resiste fino al giorno dopo!), potete glassare le vostre briochine appena sfornate, devono essere calde!

Scaldate in un pentolino 50 g di zucchero e 40 g di acqua, e qualche goccia di succo di limone. Fate sciogliere lo zucchero e spennellate abbondantemente le brioches appena sfornate, quindi fatele raffreddare e godetevi la pausa di dolcezza con grande soddisfazione!!

A presto!!

Daniela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...