Colazione-che-passione: il mio banana bread senza burro

Eccomi qua: bentornati su questo canale, spero riposati e pronti a ripartire con il piede giusto e la giusta carica!

Perché settembre è il mese dei buoni propositi, dalla palestra, alla dieta, a tante altre cose e, perché no?, anche in cucina..dove spero di farvi compagnia con le mie pietanze, le mie rivisitazioni e qualche esperimento!

Mi sono chiesta nei giorni scorsi con quale ricetta ricominciare a parlarvi di me..e ho pensato che la scelta migliore, vista la mia insana passione per la colazione, non poteva che essere il dolce che ha accompagnato le mie vacanze americane appena finite.

Per tentare di mantenere un’alimentazione abbastanza “sana” (cosa che in America, per chi ci è stato, non è così scontata!!) ogni mattina il mio fedele compagno di the verde e yogurt è stato il banana bread..una fettona ovviamente extralarge di plumcake a base di banana e noci che, appena arrivata a casa, ho replicato a modo mio, eliminando i grassi e sostituendo l’immancabile burro con yogurt greco e olio di semi.

Eccovi la ricetta!

Ingredienti

250 g di farina (io ho usato quella di grano saraceno per un impasto “ruvido” e senza glutine, ma potete usare sia la classica 00 sia sbizzarrirvi con un mix di farine, di riso, integrale, di mandorle..)

2 banane molto mature

2 uova

1 cucchiaio di succo di limone

200 g di zucchero di canna

1 vasetto di yogurt greco

80 g di olio di semi

80 g di noci sgusciate

1 bustina di vanillina o aroma di vaniglia

1 bustina di lievito per dolci

Procedimento

Schiacciate con la forchetta in un piatto le banane (più sono mature, piene di macchie marroni sulla buccia, e meglio è) e aggiungete il succo di limone.

Sbattete a parte le uova con un pizzico di sale e lo zucchero, unite lo yogurt e l’olio continuando a mescolare. Unite la purea di banana e la vaniglia, quindi incorporate lentamente la farina setacciata ed infine il lievito.

Aggiungete le noci tritate grossolanamente e riempite uno stampo per plumcake unto di olio o imburrato anche sui bordi. Mettete in forno statico già caldo a 180 gradi per 45′ (salva la prova stecchino per la cottura) e fate raffreddare prima di colazione!

Buona settimana,

Daniela 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...