Capunì

Care amichesciroppate,

anche oggi voglio portare sulle vostre tavole una ricetta che arriva direttamente dalla mia infanzia.

  
Mia nonna 100% bergamasca doc, per esattezza di Ponte Nossa, un paesino della Val Seriana, li faceva sempre.

Io oggi, nel 2015, ve li ripropongo sporcando solo una pentola e il mixer da cucina.

  

Ingredienti

1 cespo di bieta

1 uovo

10 cucchiai di pane grattugiato

5 cucchiai di parmigiano reggiano

Due rametti di prezzemolo

½ spicchio d’aglio (opzionale)

Sale q.b.

Acqua calda q.b.

Allacciate i grembiuli

Per prima cosa pulite la bieta e sbollentate le foglie per 5 minuti.

Ora nel mixer mettete tutti gli ingredienti: prezzemolo, pane grattugiato, parmigiano, aglio, uovo e un pizzico di sale.

  
Una bella frullata e il ripieno è fatto, se risultasse troppo asciutto aggiungete un goccino di acqua.

Prendete la singola foglia di bieta e posizionateci al centro una polpetta di circa di 4 cm fatta con il nostro composto.

Chiudete la foglia come un involtino, io ho cercato di creare dei pacchettini regalo.

   
 Quando avrete preparato i vostri fagottini, scaldate un piccolo pezzo di burro in una pentola antiaderente e fateci rosolare i pacchettini, aggiungete una pochino di acqua e continuate la cottura per circa 20 minuti fino a quando le foglie di bieta saranno cotte.

I capunì sono pronti per essere portati in tavola, ma poi capunì cosa vorrà dire? Boh!!!

Come sempre, uon appetito.

Carola

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...