Archivio | marzo 2015

Uova con asparagi speciali

Care amichesciroppate,

In questo periodo gli asparagi spuntano un po’ ovunque …. Negli scaffali del supermercato, in bella vista dal fruttivendolo e su tutti i giornali di cucina.

A me piacciono molto e spesso li utilizzo per una cena veloce, quando praticamente sono così stanca da non avere le forze per cimentarmi in particolari manicaretti.

Eppure l’altra sera questo piatto, semplice e veloce, ha riscosso un gran successo.

image

 

Per due persone
1 mazzo di asparagi
2 uova
6 fette di speck
Scamorza affumicata q.b.
3 fetta di pane in cassetta
Parmigiano reggiano q.b.
Olio evo q.b.
Paprika affumicata q.b.

Lessate o cuocete a vapore gli asparagi. Divideteli in due porzioni.

Stendete tre fette di speck, sovrapponendole leggermente, adagiatevi qualche fettina di scamorza affumicata e poi gli asparagi. Arrotolate lo speck in modo da creare in involtino.

Sbriciolare con le mani una fetta di pane in cassetta, fino a ottenere una granella grossolana di pane alla quale unirete del parmigiano reggiano.

Trasferire l’involtino in una pirofila e cospargeretelo con la mollica e il parmigiano. Infornare a 180* per 15 minuti.

Dalle due fette di pane rimaste ricavare con un taglia biscotti un paio di fiori, che tosterete in una padella con un pizzico di paprika affumicata.

Mancano circa 3 minuti alla fine della cottura in forno? Perfetto e’ arrivato il momento di cuocere le uova al tegamino.

Ora non resta che assemblare il piatto….. Asparagi speciali, uovo al tegamino e pane tostato aromatizzato.

Pronte a ricevere i complimenti per questo piatto?

Buon appetito!

Carola 💗

Tartellette ai funghi champignon

imageimage

Care amichesciroppate,

adoro i funghi champignon e quando cucino li metterei ovunque!

La ricetta che sto per darvi è veramente semplice ma di grande effetto.

Queste tartellette le consiglierei come antipasto per il vostro pranzo Pasquale ma possono essere perfette anche per i vostri pic nic!

INGREDIENTI per 5 tartellette

1 rotolo di pasta sfoglia tonda

2 uova intere

10 funghi champignon

panna da cucina (io ho usato quella di soia)

prezzemolo fresco

Parmigiano Reggiano grattugiato

sale qb

Olio evo

pepe qb

Allacciate il grembiule….si inizia!!!

Pulite i funghi champignon dalla terra e raschiate i gambi.

Passateli velocemente sotto l’acqua fredda in modo tale che non assorbano troppa acqua.

Tagliateli a fettine e metteteli in una padella con olio evo , sale e pepe.

Lasciateli sul fuoco per una quindicina di minuti, fino a quando saranno cotti.

Spegnete la fiamma ed aggiungete del prezzemolo fresco.

In una ciotola sbattete le due uova con sale, Parmigiano grattugiato,e tre cucchiai di panna da cucina.

Srotolate la pasta sfoglia e ritagliate con un coppa pasta cilindrico cinque dischi.

Prendete degli stampini da forno (io uso quelli per le crostatine), ritagliate dei pezzetti di carta da forno e rivestiteli.

Adagiate un disco di pasta sfoglia in ogni stampino,bucherellate il fondo con una forchetta e riempitelo con l’uovo sbattuto.

Aggiungete infine un cucchiaio circa di champignon in ogni tartelletta.

Con gli avanzi della pasta sfoglia cercate di ricavare delle simpatiche decorazioni…io ho utilizzato uno stampino per biscotti a forma di cuoricino.

Mettete in forno già caldo a 200 gradi per una ventina di minuti, controllando di tanto in tanto.

Quando la pasta sfoglia si sarà gonfiata per bene e avrà un bel colore dorato, saranno pronte per essere sfornate.

Un antipasto veloce, sfizioso che piacerà a tutti!

Buon appetito!

Stefania💗

Pastiera napoletana

image
PASTIERA NAPOLETANA

Care amichesciroppate,

Sono nata e cresciuta a Bergamo eppure ho un amore smodato per  i  colori, i sapori, il vino e la gente del sud.

La pastiera napoletana è un dolce tipico del periodo pasquale, uno dei capisaldi della cucina napoletana.

A Napoli molti di noi non sono, ma Pasqua è alle porte quindi  mi piacerebbe condividere con voi questo delizioso dolce partenopeo che vi stupirà con eleganza e delicatezza.

Frolla

90g. Di zucchero a velo

la scorza di 1/2 limone ( biologico se possibile)

1 cucchiaino di miele

3 tuorli

200 g. Di burro

330 g. Di farina 00

un pizzico di sale

vaniglia ( semini di una stecca, oppure vanillina )

Ripieno

140 g. Zucchero a velo

la scorza di 1/2 limone ( biologico se possibile)

100 g. Latte intero

200 g. Grano precotto

1 tuorlo

1 uovo

160 g. Di ricotta di pecora

20 g. Di cedro o arancia canditi

1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio

 

PROCEDIMENTO

Io la frolla preferisco farla con un robot da cucina…. Mettere tutti gli ingredienti per la frolla nel robot e impastare per il tempo necessario fino a quando l’impasto risulterà a briciole abbastanza grosse.

A questo punto unire il tutto con le mani formando una palla e avvolgerlo nella pellicola trasparente per riporla in frigorifero a riposare per 40 minuti.

In una casseruola mettere 70 g. zucchero a velo, la scorza di 1/2 limone, il latte, il grano e un pizzico di sale e fate cuocere per 15 minuti.

Una volta cotto trasferite il composto in una ciotola per farlo raffreddare.

Sbattere l’uovo e il tuorlo con i 70 g. di zucchero rimasti, aggiungetegli la ricotta di pecora e mescolate fino ad ottenere una crema liscia, che unirete al grano,che si sarà raffreddato.

Recuperate dal frigorifero la frolla, stendetela per ricavarne un guscio per foderare una tortiera da 24 cm.

Travasare la crema di grano e ricotta nel guscio in modo uniforme.

Stendere la frolla rimasta e ottenere delle strisce che vi serviranno a formare il classico reticolato decorativo sulla superficie della pastiera.

Cuocere in forno 180° per 25 minuti o fino al raggiungimento di  un colore dorato .

La pastiera e’ pronta….

Io ne mangio una fetta, e voi?

Carola 💗

 

Pranzo domenicale in famiglia

imageimage

Care amichesciroppate,

vorrei mostrarvi alcune immagini della mia tavola apparecchiata per un pranzo domenicale in famiglia.

Mi piacerebbe darvi degli spunti per imbandire al meglio la vostra tavola e far rimanere i vostri ospiti a bocca aperta.

Non sono un’esperta, ma sono convinta che ,con un po’ di fantasia e con semplici oggetti che tutte noi abbiamo in casa,si potranno ottenere ottimi risultati.

Non possono sicuramente mancare delle candele, anche se si tratta di un pranzo e non per forza di una cena.

Dal momento in cui vengono accese creano subito atmosfera!

Usate dei piccoli  contenitori di vetro per posizionare dentro le vostre candele, e al centro della tavola mettete un punto luce più “importante”.

In questa occasione io ho utilizzato una gabbietta bianca che trovo adorabile!

Se volete mettere dei fiori in tavola, vi consiglio di usare solo quelli freschi!

I fiori di plastica personalmente mi mettono un po’ di tristezza, anche se in commercio ne esistono di bellissimi a tal punto da sembrare veri.
image
Potete sempre raccogliere dei piccoli fiori dal vostro giardino o dal vostro balcone e mettere qualche corolla in piccole   ciotoline riempite di acqua.

L’ effetto sarà strepitoso e donerà freschezza alla vostra tavola!

Per legare i tovaglioli ho usato del semplice spago da pacchi, ma se volete essere più eleganti potete  utilizzare anche dei nastri di raso o di organza del colore che più si adatta alla vostra tovaglia.

Usate tutta la vostra fantasia e creatività e vedrete che il risultato sarà sicuramente appagante!

Buon lavoro e buon appetito!

Stefania💗

Spaghetti con pomodorini confit

Care amichesciroppate,

gli spaghetti al pomodoro restano il piatto preferito dagli italiani…. e per voi?

Come preparate questo delizioso e semplice piatto?

Io vi posso dire, che a casa mia “gli spaghetti al sugo” non possono che essere con pomodorini confit.

image

Per 4 persone

Pomodori cigliegino 500 g.

Sale q.b.

Zucchero 2 cucchiai

Timo q.b.

Origano q.b.

Basilico

Spaghetti 400 g.

Olio evo

4 persone

Lavate i pomodorini, asciugateli e tagliateli a metà, disporli con la parte tagliata verso l’alto su una teglia coperta di carta forno.

Salateli e cospargete poi i pomodorini con lo zucchero.
Distribuite sui pomodorini il trito preparato in precedenza di timo e origano e irrorate con olio evo.

Infornare la teglia a 160° per un’ora circa vedrete che  i pomodorini sì appassiranno.
Mentre la pasta cuoce trasferite i pomodorini confit, ormai appassiti,  in una padella capiente insieme al liquido rilasciato sulla carta forno.

Scolate la pasta , tenendo da parte un mestolo di acqua di cottura, fatela  saltare a fuoco moderato con i pomodorini.

Se la pasta si presentasse asciutta unite un poco dell’acqua di cottura tenuta  da parte e  continuate a mantecare.

Aggiungete basilico fresco.

Il piatto e’ pronto!! Buon appetito
Carola 💗

Torta soffice tropicale al mango&cocco

imageimage

TORTA SOFFICE TROPICALE COCCO & MANGO

Care amiche sciroppate,

nonostante sia solo primavera…ditemi..chi di voi non ha già voglia di sognare il mare, il sole e le palme?

Per questo motivo vi voglio proporre una ricettina facile facile che inonderà la vostra cucina di un delizioso profumo di tropici.

Questa ricetta sarà perfetta per chi, come me, è intollerante al lattosio.

INGREDIENTI

2 vasetti di yogurt alla soia (oppure yogurt bianco o gusto cocco)

2 uova intere

1 vasetto e 1/2 di zucchero di canna

1/2 vasetto di olio di semi di girasole

3 vasetti di farina di farro (o farina 0)

1 vasetto di farina di cocco

1 bustina di lievito

1 bustina di vanillina

un pizzico di sale

1 mango ben maturo

miele qb

Procedimento:

Unite le due uova intere allo zucchero di canna ed iniziate a montarle per  qualche minuto.

Se volete potete utilizzare le fruste elettriche, io le trovo comodissime e le uso praticamente sempre!

Aggiungete i due vasetti di yogurt alla soia e il mezzo vasetto di olio.

Continuate ad amalgamare bene gli ingredienti aggiungendo un pizzico di sale e la bustina di vanillina.

Sempre mescolando unite i tre vasetti di farina di farro e un vasetto di farina di cocco.

Per ultimo setacciate il lievito ed amalgamatelo all’impasto.

Prendete un mango maturo, pelatelo e tagliatelo a fettine sottili.

Versate metà impasto in una tortiera precedentemente spennellata con olio di semi ed infarinata, ed aggiungete metà delle fettine di mango.

Ricoprite il tutto con la restante metà dell’impasto e disponete le altre fettine di mango a raggiera.

Infornate a 180 gradi in forno statico per 40 minuti circa.

Appena la torta sarà pronta ,sfornatela e spennellate la superficie con del miele (dovrà essere ancora calda).

Per finire coprite la torta con della farina di cocco…

Tagliatene una fettina, assaporatela , chiudete gli occhi e …sognate sognate sognate il mare,il sole e le palme!!!

Buon appetito!

Stefania💗

Insalata di carciofi

carciofo CARCIOFANDO – INSALATA DI CARCIOFI

Questo piattino potrebbe sia essere utilizzato come antipasto, ma perché no anche come contorno.
Personalmente lo utilizzo in entrambe le situazione, dipende unicamente dall’effetto che voglio ottenere. Certamente servirlo come antipasto già mono-porzionato vi farà fare un figurone e io lo trovo molto sfizioso sia agli occhi che al palato.

Ingredienti

1 CARCIOFO cad.
PARMIGIANO REGGIANO A SCAGLIE
SURIMI
SALE
PEPE
OLIO EVO

Iniziamo pulendo i carciofi, eliminando le foglie esterne più dure fino a raggiungere il cuore del carciofo, eliminiamo le punte e tutte le eventuali spine.

Tagliato in due parti eliminiamo anche la peluria interna.
Ora che i carciofi sono puliti tagliamoli a fettine sottili e trasferiamoli in una ciotola.

Prendere un paio di bastoncini di surimi ( una paio cad.) e tagliamoli a pezzettini per poi andare ad unirli ai carciofi.
Aggiungiamo scaglie di parmigiano reggiano.

Per finire sale, pepe q.b. e generoso olio di oliva evo.
Amalgamate il tutto e servite.

Personalmente preferisco preparare già delle monoporzioni utilizzando un coppapasta, il risultato è sicuramente più d’effetto.

Carola 💗