Risotto primavera

Care Amichesciroppate,

sarà questo sole meraviglioso di aprile, caldo e confortante che mi fa vestire voglia di piatti primaverili mangiati in terrazza con una buona bottiglia di vino, piante aromatiche e gelsomini a fare da cornice.

Primavera fa rima con asparagi e così mi regalo un delizioso risotto agli asparagi con uovo in camicia ed è subito felicità.

Ingredienti per 4 persone

Un mazzo di asparagi

320 g di riso 60 g di vino bianco

720 g di brodo vegetale

20 g di burro

4 cucchiai di parmigiano

Quattro uova intere

Procedimento

Per prima cosa lessate gli asparagi.

Una volta cotti dividete le punte dal gambo tenete le punte da parte e tagliate a pezzetti piccoli la parte restante.

In una casseruola mettete 10 g di burro con 10 g di olio extra vergine di oliva i pezzetti di asparago e fate soffriggere per un paio di minuti, aggiungete il riso continuate a mescolare per tostarlo fino a quando i chicchi non saranno quasi trasparenti.

Sfumate con il vino bianco, fatelo evaporare e continuate la cottura aggiungendo il brodo poco alla volta.

Quando mancheranno 2/3 minuti alla cottura del riso è il momento di preparare l’uovo in camicia.

Versare l’acqua e l’aceto in una pentola e portare ad ebollizione. Nel frattempo foderare 4 tazzine da caffé di pellicola trasparente e romperci le uova dentro e chiudere la pellicola a mo’ di fagotto.

Quando l’acqua sobbolle, mettere il fuoco al minimo, immergere le uova e cuocerle per 3 minuti circa (un po’ meno per le uova

Quando il riso arriverà a cottura aggiungete le punte di asparago che avevate tenuto da parte in precedenza e mantecate con il burro e il parmigiano.

Impiattate trasferendo l’uovo sul riso, vi assicuro è una vera delizia 😋

Sfogliatina di fragole

Care Amichesciroppate,

se ci seguite sapete che uno dei must have in frigorifero è un rotolo di parsa sfoglia.

Perfetta per ogni occasione, che sia una torta salata o un dolcino dell’ultimo minuto in pochi passsaggi e con un pizzico di fantasia …. tirerete fuori un capolavoro.

Dovevano essere semplici sfogliatine di fragole, poi mentre tagliavo le fragole mi stavo bevendo un bicchiere di vino e allora sono diventate sfogliatine di fragola profumate al vino con gelato e gocce di aceto balsamico. SLURP!!!!!!

Ingredienti per 8

1 rotolo di sfoglia

8 fragole

3 cucchiai di zucchero di canna

1/2 bicchiere di vino rosso

1 tuorlo

Gelato alla vaniglia

Aceto balsamico

Procedimento

Lavate e tagliate le fragole, mettetele in una zuppiera con 2 cucchiai di zucchero di canna e il vino rosso.

Prendete la sfoglia, tagliatela in 8 rettangoli, ponete al centro di ogni rettangolo le fragole, un cucchiaio di vino e un pizzico di zucchero.

Spennellate i bordi con il tuorlo, ora in forno ventilato per 13/15 minuti a 220 gradi.

Sfornate e impiattate ogni singola porzione con una pallina di gelato e qualche goccia di aceto balsamico.

Facile, veloce è buonissima!

Treccia di cipollotti

Care Amichesciroppate,

Operazione golosità attivata, pochi ingredienti nel frigorifero, ma con un pizzico di fantasia riesco sempre a tirar fuori magicamente qualcosa di buono.

Sarà forse merito dell’ingrediente segreto?? L’ingrediente segreto c’è e quando manca te ne accorgi, perché è come se nn si attivasse qualcosa lì…. esattamente lì nel cuore …. e il tuo cibo è solo cibo.

Beh io ci ho messo cuore e velocità, oggi non avevo tempo, ma avevo fame e anche la necessità di un po’ dì comfort food.

Ingredienti

1 rotolo di sfoglia

3 cipollotti

1/2 bicchiere di latte

1 cucchiaino di paprica

Semi di papavero

Procedimento

Lavate e tagliate a fettine sottili i cipollotti.

In una casseruola fatele saltare con un filo d’olio per qualche minuto, poi aggiungete il latte e continuate a cuocere a fuoco lento per 15 minuti.

In fine aggiungete la paprika.

I cipollotti si saranno praticamente sciolti, lasciateli raffreddare.

Stendete la sfoglia e dividetela in tre parti.

Stendete su ogni striscia di sfoglia i cipollotti al latte, ripiegate su se stessa ogni striscia e formate una treccia.

Cospargete la treccia di semi di papavero e via in forno 220* per 20 minuti funzione grill ventilato.

È buonissima!!!!!

Cucinata, fotografata e mangiata 😋

Buon weekend bellezze

Fritto è tutto buono

Care Amichesciroppate,

Merluzzo fritto, patatine e birra ghiacciata.

Uno dei migliori modi per godersi il weekend.

Ingredienti

Farina 00

Sale

Paprika

Birra ghiacciata

Filetti di merluzzo

Olio di semi

Procedimento

Tagliate il merluzzo a pezzi grandi circa 5/6 cm.

In una ciotola unite farina, sale, paprika e birra. Mescolate con una frusta fino a creare una pastella abbastanza densa che dovete far riposare per 30 minuti in frigorifero.

Scaldate abbondante olio, quando sarà bello caldo potete iniziare con la frittura.

Immergete il pesce nella pastella e poi immediatamente nell’olio, lo shock termico permetterà di ottenere un fritto leggero.

Spaghettoni limone e bottarga

Care amichesciroppate,

innamorata del sud e con il cuore nelle mani di un meraviglioso siciliano, dopo 15 giorni trascorsi insieme nella mia Bergamo mangiando manicaretti lombardi a più non posso è arrivato anche il momento di rifare la valigia per rientrare a casa…… (per qualche giorno), così per chiudere in bellezza spaghettoni limone e bottarga hanno profumato la mia cucina ed improvvisamente sole e sud erano sulla mia tavola.

Dire buoni sarebbe troppo poco poi velocissimi e super golosi.

Un promessa: Appena torni dobbiamo rifarli!!!!

Ingredienti per due persone

160 g. di spachettoni/bucatini

1 limone (succo)

½ bicchiere acqua

Olio evo q.b.

Bottarga di tonno a piacere

Prezzemolo

Granella di pistacchio

Procedimento

 

Tagliate finemente la bottarga, la quantità dipende molto dal gusto personale.

Scaldate un filo d’olio e il succo di limone. Aggiungete la bottarga e fatela stemperare nel liquido con l’aiuto di una forchetta, aggiungete l’acqua piano piano, dovrà crearsi una specie di cremina.

Cuocete la pasta in abbondate acqua NON SALATA (la bottarga è già molto saportita, salare l’acqua rovinerebbe il piatto).

Tenete da parte una tazzina dell’acqua di cottura.

Scolate gli spaghetti e fateli saltare nel sughetto fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Una spolverata di prezzemolo e via ad impiattare….. granella di pistacchio, ci sta sempre.

Ed ecco un bel piatto veloce e sfizioso che vi porterà un po’ di SUD italia in tavola.

Profumo d’estate

Care amichesciroppate,

ieri con : sole, 15 gradi, cielo blu  e la mia amica Cristina a cena ho preparato un antipastino super  carino, leggero e che profuma d’estate!!!!! Potrebbe sembrare un cheesecake salata, ma è velcissima e super d’effetto come piace a noi.

Pochi ingredienti, tre consistenze e tre colori hanno inondato la mia tavola, un bicchiere di bollicine, forse due e la serata è stata perfetta.

Tra chicchere, risate e confidenze abbiamo trascorso una bella serata tra donne.

Ingredienti per 4 persone

4 fette di pane in cassetta

2 pomodori costoluti

100 g. di feta

5 foglie di basilico + per decorare il piatto

Olio evo q.b.

Procedimento

Ricavate una dadolata piccola dai pomodori e lasciateli per 30 minuti in un colino a perdere un poco di acqua, conditeli con olio evo. ( non metterei altro sale, il formaggio è già sufficientemente sapido)

Ritagliate dalle fette di pane 4 dischi, tostateli in una pentola antiaderente con un filo di olio evo, sape e pepe.

Frullate la feta con il basilico fino a renderla una crema.

Componete il piatto aiutandovi con un coppapasta, pane, crema di formaggio e tartare di pomodoro, un filo d’olio. Guarnite il piatto con una foglia di basilico.

Non farti ingannare dagli occhi

Care amichesciroppate,

la ricetta di oggi agli occhi parrebbe una carbonara con i gamberi, ma non sempre la prima impressione è quella giusta…… il piatto di oggi è giallo come il sole, in una giornata dove il cielo è bianco e la neve cade lenta e silenziosa.

Veloce e goloso come piace a me, profumatissimo e super godurioso…. Io ne avrei mangiato un altro piatto.

Vivo sola, ma non per questo mi risparmio in cucina. Trovo una deliziosa coccola cucinare qualcosa anche solo per me, sedermi al mio tavolo in marmo bianco e nel silenzio gustarmi una deliziosa cenetta.

Le mie serate? Uscita  dall’ufficio, qualche commissione, ma di quelle che portano via poco tempo, non mi piace per niente arrivare a casa troppo tardi e poi dritta in cucina…… cucinare mi rilassa sarà che per me è un po’ come fare un bagno caldo, mi lascio avvolgere dai profumi degli ingredienti e magicamente OMMM OMMM.

Apparecchio sempre, fosse anche solo con una tovaglietta all’americana, ma tutto deve essere perfetto, lì per me.

Poi vittima della tecnologia, che per fortuna esiste, via alla videochiamata…… per raccontarsi e sentirsi più vicini.

Ingredienti per 4 persone

 

1 porro

200 g. di ricotta vaccina

12 gamberi

1 bustina di zafferano

360 g. di spaghetti

Olio evo q.b.

Sale q.b.

Pepe q.b.

Procedimento

 

Tagliate la parte bianca del porro a rondelle e fatele stufare in una padella con un filo d’olio, un pizzico di sale e un mestolo di acqua di cottura della pasta.

Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata e nel frattempo con un tritatutto o con un minipimer create una crema con i porri stufati, la ricotta, lo zafferano, ½ mestolo d’acqua.

Nella stessa pentola dove sono stati cotti i porri, fate saltare i gamberi e poi aggiungete la pasta una volta cotta, amalgamatela bene.

In fine aggiungete la crema di porri e tutti i profumi si amalgheranno.

Ora nel piatto, una macinata di pepe nero e la danza dei sapori avrà inizio.