Ricette

“Budino” di carota

Non so a voi, ma a me la cottura a bagno-maria piace troppo 🙂

che si tratti del crem-caramèl (mio dolce preferito) o di un sufflè proprio non so resistere.

Pochi passaggi per portare in tavola un antipasto super goloso, super d’effetto e super delicato.

le mie ospiti ne sono rimante tutte entusiaste, alcune hanno fatto il bi, altre se ne sono portate a casa una porzione, direi che è piaciuto.

Ingredienti per 12 porzioni

400 g carote

100 g Parmigiano grattugiato

4 uova, da 60 g

50 g burro

250 g ricotta

sale e pepe q.b.

noce moscata q.b.

fonduta di formaggio (gorgonzola o taleggio o scamorza o parmigiano)

Procedimento

Grattugiate le carote e cuocetele con 20g.  burro per 15 minuti.

In una boule unite la ricotta con il parmigiano, le uova, la noce moscata, il sale e il pepe.

Mescolate per creare una salsa omogenea, unite le carote e trasferite l’impasto in pirottini monoporzione.

Prendete una teglia posizionate i pirottini e aggiunte l’acqua fino a 1/2 dell’altezza dei vostri recipienti monodose.

Infornate a 180° per 30/35 minuti, forno statico.

Io li ho serviti accompagnati da una fonduta di formaggio, scegliete quello che più vi piace, io ho semplicemente fatto sciogliere il gorgonzola lo ho messo a specchio su piatto, al centro il “budino” di carote e qualche fogliolina di timo.

Carola

Ricette

In diretta dalle Baleari, tapa di pan tomate y pata negra

Carola è appena rientrata da Bordeaux e io sono appena partita per la mia isola del cuore..siamo sempre in movimento!!vi scrivo da Formentera, su una spiaggia bianchissima e di fronte a un pezzo di mare che fa invidia ai Caraibi..

Amo questi 20 chilometri di libertà da vivere rigorosamente a piedi scalzi secondo il ritmo del sole e che al tramonto fa rima con aperitivo!

E, in prospettiva del weekend,ecco quindi la ricetta velocissima di una tapa tipicamente spagnola, che ultimamente propongo spesso e che va letteralmente a ruba accompagnata da un bicchiere di vino rosso o da un bollicine freddo..

Ingredienti

1 baguette (meglio se comprata il giorno prima)

2 pomodori ramati maturi

Olio evo e sale

Prosciutto pata negra (lo trovate tranquillamente all’Esselunga già confezionato)

Procedimento

Tagliate a fettine il pane e fatele dorare in forno caldo a 170/180 gradi per 5 minuti.

Frullate grossolanamente il pomodoro e conditelo con olio e sale.

Ungete le fettine con un goccio d’olio, farcite con la crema di pomodoro e una fetta di prosciutto arrotolata.

E fa subito estate!!

Buon weekend ☀️

Daniela

Ricette

Farro alla ligure

Siamo rientrati da un meraviglioso weekend a Bordeaux, pranzato in una meravigliosa enoteca (vi darò in seguito dei dettagli), vino a più non posso con meravigliosi formaggi francesi ed ora appena messo piede su terra italiana ho voglia di qualcosa di italianissimo, ma essendo atterrati alle 20.00 non ho tutto il tempo che mi servirebbe per fare un buon sughetto pomodoro e basilico, così solo basilico!!!!

Tra una lavatrice e l’altra, taglio le patate a tocchetti, faccio lo stesso con i fagiolini che erano rimasti in frigorifero prima della partenza e uniti a del farro condisco con del pesto alla ligure. (fatto home-made)…. eventualmente usatene uno già pronto.

Ingredienti per 4 persone

3 patate medie

30 fagiolini

280 g. di farro

3/4 cucchiai di pesto

Procedimento

Considero che il pesto lo abbiate già pronto, o come me fatto da voi nel congelatore o acquistato.

Tagliate la verdura a tocchetti e cuocetela in acqua salata per 10 minuti, aggiungete nella stessa pentola il farro e continuate la cottura per altri 12/15 minuti (vedete i minuti indicati nella confezione del farro)

Scolate e condite con il pesto e un filo d’olio, a piacere è possibile aggiungere del parmigiano.

Io l’ho messo in stampini e forma di cure e poi sformato sul piatto, il modo migliore per rientrare nella quotidianità dopo un romantico weekend a Bordeaux.

Carola

Ricette

Terrazzino mon amour

Sabato, caldo, cielo azzurro e un terrazzino da innaugurare 😍, il tutto  fa rima con pescetti fritti e fiori di zucca ripieni, bottiglia di prosecco e tanta felicità.



Io i fiori di zucca li ho riempiti con ricotta e mentuccia, per la pastella acqua gassata e farina.

Per i pescetti solo farina.

Il trucco solo uno…… l’olio deve essere bollente!!!!!!

] ] ] ]

Consigli..., Primi, Ricette

Ricetta S.O.S. svuotafrigo – orecchiette al pesto di asparagi

Ecco la nostra prima risposta S.O.S. a un’amica che ci ha scritto qualche giorno fa:

“Amichesciroppate aiuto!!Ho solo qualche asparago bollito e un po’ di feta in frigo..non ho fatto la spesa e ho fame!”

Cosa facciamo?!se la fame passa solo con un piatto di pasta, mentre bolle l’acqua possiamo riciclare gli asparagi per un bel pesto colorato ed estivo che ho preparato anche io in velocità in pausa pranzo, aggiungendo solo qualche pomodorino.

Ingredienti (per 2 persone)

180 g di pasta (io ho usato delle orecchiette, ottime con tutte le verdure)

10 asparagi

Pomodorini a piacere

Curcuma (se vi piace)

Feta

Olio evo, sale e pepe q.b.

Procedimento

Cuocete al vapore gli asparagi, tagliateli a pezzi lasciando da parte le punte.

Mentre bolle l’acqua per la pasta, frullateli con un filo d’olio, mezzo bicchiere di acqua di cottura, un po’ di parmigiano grattugiato e una spolverata di curcuma.

In una padella antiaderente calda, appassite con un po’ di olio i pomodorini tagliati a metà e aggiungete la crema di asparagi. Regolate di sale e di pepe.

Fate saltare la pasta in padella, impiattate con le punte di asparago e la feta sbriciolata.

Il risultato lo vedete in fotografia, pranzo salvo, veloce, buono e sano!!!

Daniela

Ricette

Spaghetti Van Gogh

Se sei triste e oggi ti manga l’allegria tuffati in questo piatto color girasole e subito il sorriso ritornerà.


Non dite no ai peperoni, ma cuoceteli in forno e toglietegli la pelle, hanno tantissime proprietà che fanno bene al corpo e poi un colore meraviglioso che fa bene all’anima.

Ingredienti per 4 persone

360 g. di spaghetti

2 peperonigialli

1 spicchio d’aglio

4 foglioline di menta

Sale e pepe q.b.

Olio evo

Procedimento

Tagliate in due i peperoni e provateli dei semi e dei filamenti, posizionatela sulla placca del forno rivestita di carta forno. Cuoceteli per 20 minuti dopodiché girateli, mettete un filo d’olio e continuate la cottura per altri 15 minuti, toglieteli dal forno privateli della pelle e trasferiteli nel bicchiere del minipimer.


Aggiungete la menta, il sale, il pepe, lo spicchio d’aglio privato dell’anima e l’olio d’oliva (extravergine mi raccomando), frullate per creare una crema giallissima e omogenea.

Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata, conditeli con la crema di peperoni.


Impiantate e sorriderete subito, fuori e dentro!

Buon appetito

Carola

Ricette

Tramezzino fai da te con mayo delicata di avocado e salmone

Vi scrivo dalla mia “tana”, in un paesino della Liguria dove scappo quando ho bisogno di staccare la spina e di non avere impegni diversi da una passeggiata o una corsetta la mattina presto, sole e tanto relax.

Questa domenica, per applicarmi come si deve alla prima abbronzatura estiva, ho passato tutta la giornata in spiaggia come piace a me e stamattina ho portato il caro vecchio “pranzo al sacco”.

Quindi, per evitare il solito panino crudo e mozzarella, mi sono inventata un tramezzino morbido e velocissimo con una mayo delicata che avevo già sperimentato con il pinzimonio di verdure.

Ingrediente principale, l’avocado!Gustoso e ricco di proprietà, si sposa benissimo con il salmone (e se siete appassionati di cibo giappo ne sapete qualcosa😊).

La ricetta è davvero banale, vi servono soltanto del pan carré morbido ai cereali o integrale, del salmone affumicato e qualche foglia di insalata, nella varietà che preferite.

Ingredienti per la mayo

1 avocado maturo

1 yogurt bianco (io uso quello greco perché è più cremoso)

Succo di 1/2 limone o 1 lime

Mezzo cipollotto

Paprika

Olio evo q.b.

Procedimento

Sbucciate e tagliate a pezzi l’avocado e frullate tutti gli ingredienti.

Aggiungete un filo d’olio alla fine per regolare la consistenza della mayo e componete il vostro sandwich!

p.s.: da provare anche per una pausa pranzo in ufficio!

Daniela