Ricette

Muffin al salmone e erba cipollina

Si è capito che amo il salmone?!

Che sia crudo in tartare, sashimi, avvolto in qualsiasi creazione giapponese, o cotto in crosta di sesamo, al vapore, al forno, saltato con riso e verdure…nella mia spesa il filetto di salmone non manca quasi mai.

Oltre a essere sano, e ricco di Omega3, ha un colore e un sapore così inconfondibili che veste a meraviglia molte ricette.

E allora via anche al salmone in forno, quello super tradizionale affumicato, per arricchire dei muffin salati da servire per aperitivo, abbinato all’erba cipollina per un matrimonio perfetto.

Segnatevi la ricetta perché, tra tantissime che ho letto, sperimentato e sbagliato, questa è praticamente infallibile, e potete usarla come base da personalizzare con fantasia.

Ingredienti (per 9/10 muffin)

1 uovo

130 g di latte senza lattosio

50 g di olio Evo

200 g di farina 00

120 g di salmone affumicato

1/2 bustina di lievito istantaneo

sale, pepe nero q.b.

Erba cipollina

Tempo: 20′ + la cottura

Procedimento

Sbattete con una frusta l’uovo con l’olio e il latte.

Aggiungete a pioggia la farina setacciata con il lievito, quindi salate, pepate, unite l’erba cipollina e, alla fine, il salmone tagliato a pezzettini.

Riempite per 2/3 degli stampini in silicone (quelli nuovi vanno prima unti con un pennello), e infornate a 180 gradi per circa mezz’ora (fate sempre la prova stecchino). Sformateli appena saranno tiepidi…vi stupiranno per la morbidezza e si apriranno sulla cima come quelli di panetteria!

Daniela

Ricette

Fettuccine in verde con tartare di salmone croccante

A casa mia (mamma e papà salernitani, e tradizioni gastronomiche non propriamente leggere) i peperoncini verdi hanno sempre fatto rima con salsiccia e fiarielli: appena metto piede al sud sono un must da mangiare insieme alla pizza e alla mozzarella di bufala, e mi fanno dimenticare immediatamente sia ogni proposito di alimentazione equilibrata che qualsiasi ispirazione vagamente gourmet.

L’altra sera, vagando davanti alle ceste dell’ortofrutta al supermercato, cercavo qualche ingrediente per una nuova ricetta da proporre ad una cenetta un po’ speciale e, senza pensarci molto, ho messo nel carrello un sacchetto con qualche peperoncino verde e una confezione di fiori di zucca, ripetendo il mantra “qualcosa inventerò”..

Detto, fatto, è venuto fuori un primo piatto davvero delicato e colorato, con l’aggiunta del salmone fresco, molto estivo e da accompagnare con un buon bicchiere di vino bianco in quelle serate che sanno di cose belle.

Ingredienti (per 2 persone)

160 g di fettuccine (io ho usato quelle integrali perché mi piace la consistenza ruvida della pasta)

6/8 peperoncini verdi

4 cucchiai di ricotta vaccina

10 fiori di zucca

Basilico e menta q.b.

Semi di sesamo q.b.

150 g di filetto di salmone fresco

Tempo 40′

Procedimento

Tagliate a listarelle i peperoni, privateli dei semi e fateli stufare in una padella con olio e un aglio in camicia.

Dopo una decina di minuti aggiungete i fiori di zucca spezzettati e fate appassire finché i peperoni non saranno morbidi.

Frullate le verdure nel bicchiere del mixer insieme alla ricotta, unendo il basilico e la menta, salate e pepate.

Tagliate il salmone a cubetti, fate tostare il sesamo per qualche minuto in una padella ben calda, spegnete il fuoco e ripassatevi il salmone molto velocemente, solo per far aderire i semi (l’interno deve restare crudo).

Cuocete le fettuccine, scolatele e impiattate con la crema di ricotta, i dadini di salmone croccanti e un filo di olio a crudo.

Daniela

Ricette

Tatin cipolle e menta

Eccomi, dopo una settimana infernale finalmente è sabato !!! Il tempo non permette di fare un gran che…. così mi rifugio in cucina e invito amici a cena per condividere e chiacchierare e poi ridere e ridere…. pensando alle vacanze penso vicine.

Antipastino veloce con una pasta brise’ (da tenere sempre in frizer) due cipolle e la menta del mio terrazzo.

Ingredienti

1 rotolo di pasta brisè

2 cipolle rosse

2 cucchiai di zucchero di canna

Figlie di menta

Procedimento

Tagliatele le cipolle e stufatele in un tegame con un filo d’olio e un cucchiaio di zucchero.

Rivestite una tortiera con carta forno, zucchero e menta, posizionate le cipolle stufate e coprite con la pasta brisè.

In forno per 30 minuti a 200 gradi, sfornate e fate raffreddare 10 minuti prima di capovolgerla.

Ricette

Il mio pollo al curry con tortino di riso e verdure

Avete detto “il-solito-pollo”?

Ecco il mio piatto salva occasione last minute e con mezz’ora di tempo per imbastire qualcosa di pseudo elaborato, etnico ma non troppo, e diversamente semplice..con il risultato che il fortunato ospite della serata dopo l’ufficio vi chiederà anche la ricetta!

Per prepararlo basta avere in casa dei filetti di pollo (da comprare sempre, quelli cicciotti, vade retro nella vostra spesa la fettina triste di petto di pollo che farebbe “effetto ospedale” anche nella cucina di Cracco), spezie (almeno il curry, ovviamente) e del latte (testato anche con quello di soia per le attente alla linea o chi ha intolleranze) e la riuscita e’ ugualmente assicurata!

Ingredienti (per 2 persone)

300 g di filetti di pollo

Latte q.b.

1/2 bicchiere di vino bianco

Curry, curcuma, paprika e cumino

Olio evo

140 g di riso

1 zucchina, 2 carote, una manciata di piselli (anche gelo)

Salsa di soia

Procedimento

Mentre bollite il riso, tagliate a pezzi non troppo piccoli il pollo e fatelo marinate in una ciotola coperto di latte e con le spezie (abbondate con il curry) per mezz’ora.

Tagliate a cubetti le verdure con i piselli e fatele saltare in una padella a fiamma vivace con una spruzzata di soia (devono restare croccanti), regolate di sale alla fine. Unite il riso.

Scolate il pollo dal latte e fatelo rosolate per qualche minuto in una padella ben calda con un fondo di olio, sfumate con il vino bianco e fate cuocere per 5/6 minuti i vostri bocconcini. Aggiungete a questo punto il latte della marinatura e fatelo rapprendere in padella. Regolate di sale e impiattate con il riso saltato e qualche seme di sesamo.

P.s. Ottimo abbinamento, anche per fare onore alla cremina speziata, una piadina tagliata a spicchi e riscaldata in padella😉

Daniela

Ricette

Colazionechepassione 2 – plumcake allo yogurt con ananas e noci

Dicevamo..amore per i dolci semplici e leggeri da colazione!

Ed ecco una ricetta facilissima che spesso preparo la domenica sera mentre cucino la cena per far ripartire con dolcezza la mia settimana.

Non potete sbagliare, come dosatore si usano i vasetti dello yogurt e il risultato è garantito, il plumcake “esplode” in forno come un vero dolce americano!

Vi propongo questa variante all’ananas che a me piace molto, ma la ricetta può essere usata come base da personalizzare secondo i vostri gusti!

Ingredienti

1 vasetto da 125 ml di yogurt bianco (ottimo quello greco)

3 vasetti di farina (2 di farina integrale e 1 di farina 00)

2 uova

2 vasetti di zucchero di canna

1 vasetti di olio di semi

1 bustina di lievito per dolci

Ananas fresco tagliato a pezzetti q.b.

8 noci

Procedimento

Sbattete le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e morbido.

Incorporate la farina, lo yogurt e l’olio, aggiungete mezzo bicchiere di acqua se il composto dovesse risultare troppo compatto, e infine il lievito. Asciugate e infarinate l’ananas per evitare che si depositi sul fondo, aggiungete le noci tritate e versate il tutto in uno stampo da plumcake imburrato.

In forno caldo a 180 gradi per 40 minuti (fate sempre la prova stuzzicadente!) e…buona giornata!!😊😊

Daniela

Ricette

Quinoa e pollo multicolore

Amo la quinoa per i mille modi in cui è possibile declinarla, oggi ero indecisa tra del pollo al curry e un’insalata di verdure e quinoa, non sapendo decidere ho messo entrambi nello stesso piatto e il risultato é stato molto apprezzato.

  
Per profumare il piatto ho usato sia del curry che della curcuma, che con i suoi poteri anti radicali liberi é un toccasana per restare giovani 😜.

Ingredienti per 4 persone 

2 zucchine

2 cantote

1 melanzana

25 pomodorini pachino 

1 cipolla rossa

2 petti di pollo

2 bicchieri di quinoa 

Sale e pepe

1 cucchiaio di curry

1 cucchiaio di curcuma

Procedimento 

Tagliate tutta la verdura e fatela rosolare in un filo d’olio per una decina di minuti aggiungete un bicchiere d’acqua e continuate la cottura.

tagliate il pollo a tocchetti e mettetelo nella pentola insieme alle verdure, continuate a cuocere, unite il curry e la curcuma,aggiustate di sale e pepe e portate a cottura il pollo.

  
Le verdure devono restare croccanti.

Cuocete la quinoa in acqua salata, scolatela e unitela a tutti gli altri ingredienti.

  
Il pranzo anche oggi é servito, buono e veloce come piace a noi.

Carola 

Pane, lievitati & torte salate, Ricette

Pizza Rianata

Per me fare la pizza in casa è un delizioso gesto d’amore, sarà perché la lievitazione è così magica da farmi brillare gli occhi ogni volta che la osservo mentre accade.

Quindi vi esorto a provare a farla, con i vostri bambini e per i vostri bambini, con i vostri amici e per i vostri amici, con il vostro innamorato e per il vostro innamorato, che poi diciamocelo pizza e birra sono il top per una sera d’estate.

Oggi con la mia ricetta e qualche piccolo trucchetto per la lievitazione vi assicuro un risultato da urlo di felicità.

Per il condimento io ho optato per una rianata doc, avendo in casa un siciliano doc .

Ingredienti per due pizze

200 g. di farina 0

200 g. di farina di grano duro macinata a pietra

10 g. di lievito di birra

1 cucchiaino di zucchero

1 cucchiaino di sale

3 cucchiai di olio

320 g. di acqua tiepida

Farcitura

40 pomodori pizzutello

1 spicchio d’aglio

4 sarde/acciughe sotto sale

origano

pecorino

olio evo

Procedimento

Mettete l’acqua tiepida con un cucchiaino di zucchero in una ciotola abbastanza capiente per contenere tutto l’impasto,sbriciolate nell’acqua il lievito e lasciatelo fermo per 15 minuti, mescolate poi delicatamente e lasciate riposare per altri 15 minuti. (questo è il trucco per una lievitazione strepitosa)

Aggiungete la farina, il sale e l’olio e impastate fino d ottenere un composto omogeneo ed elastico.

Dopo  2 ore rimpastate e poi fate nuovamente lievitare, ripetete la stessa operazione ancora una volta.

Ora ci siamo, stendere la pasta e farcitela a vostro piacimento, se vi fidate di me:

tagliate i pomodori in due, pulite le sarde e sminuzzatele, fate a piccoli pezzi l’aglio.

Ora è arrivato il momento di iniziare con la poesia….farcite la base della pizza posizionando gli ingredienti ben distribuendoli, aggiungete una generosa spolverata di origano, olio evo evo a pioggia e infornate per 25 minuti aa forno vetilato 250°.

Buonissima!!!! Io domani la rifaccio….. pizza, birra, magia e terrazzino. La felicità delle cose semplici.

Ricette

Gnocchi di ricotta e barbabietola al pesto di basilico

Quando ero piccola, e pioveva, mia madre inventava di tutto per non farmi annoiare e passavamo spesso i pomeriggi di pioggia a “pasticciare” in cucina. Ero felicissima con il naso sporco di farina mentre con le manine cercavo di imitare i suoi movimenti così sicuri del risultato che avremmo messo in forno o in pentola.

La mia passione per la cucina e’ nata lì e uno dei piatti che mi ricorda di più quei momenti sono gli gnocchi, che tuttora adoro, e ho scoperto che un bel piatto di gnocchi colorati è sempre una sorpresa per i miei ospiti.

Un sabato pomeriggio avevo in frigo una confezione di barbabietole e mi è venuta l’idea di sperimentare questa variante viola per una cena estiva..e devo dire che l’abbinata merita!!

Io li ho conditi con il mio pesto di basilico, ma anche solo ripassati in padella con un filo di burro e parmigiano sono semplici e delicatissimi.

Ingredienti (per 4 persone)

Per gli gnocchi:

140 g di barbabietole al vapore

200 g di ricotta di bufala o di pecora (sono più compatte e saporite di quella vaccina)

220 g di farina

50 g di parmigiano grattugiato

sale e noce moscata q.b.

Per il pesto:

un mazzo di basilico fresco

20 pinoli

olio evo

uno spicchio d’aglio (ci vuole, ma potete ometterlo..non sarà lo stesso però!)

parmigiano q.b.

sale grosso

Procedimento

Frullate la ricotta con la barbabietola. In una ciotola unite la farina e il parmigiano, create un buco e versatevi la crema di ricotta, unite sale e noce moscata e incorporate il tutto fino a ottenere una palla. Avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in frigo almeno 1 ora.

Dividetela a strisce dello spessore di due dita e tagliatele quindi a tocchetti non troppo piccoli.

Tuffate gli gnocchi in acqua bollente salata e scolateli con la schiumarola non appena galleggiano.

Saltateli per meno di 1 minuto in una padella con una noce di burro fuso e una spolverata di parmigiano, qualche foglia di timo o maggiorana e il vostro piatto è pronto.

Come vi dicevo, da vera amante del basilico e del pesto, i miei gnocchi però erano rigorosamente conditi di verde!

E quindi, mentre avete gli gnocchi in cottura, unite nel bicchiere del mixer le foglie di basilico, una presa di sale grosso, l’aglio a pezzettini (ricordatevi di togliere la parte verde centrale), una presa di sale grosso, i pinoli, due o tre cucchiai di acqua di cottura e olio. Frullate il tutto, aggiungendo parmigiano per rendere il pesto più cremoso e impiattate gli gnocchi ripassati in padella con qualche cucchiaiata di pesto.

Che dire, super!!!

Daniela